Sabato 19 novembre 2016
ore 10-13 e 14-18

con Francesca Biasetton

Il corso
Ascoltare la musica, tracciare segni che ne riproducono i ritmi, ne traducono le emozioni.
Piegare la carta, dare una forma a questo nuovo “spartito”.
Aprire un libro, reinterpretarlo con nuovi segni.

Questo laboratorio sarà l’occasione per liberarsi di tutto ciò che siamo abituati fare con matite colorate, acquarelli, pennarelli, lavorando in libertà sul segno, abbinandolo ai suoni, ai sentimenti, al proprio sentire. Con delle semplici pieghe della carta, i segni tracciati prenderanno nuove forme, casuali, su cui sarà possibile intervenire nuovamente con testo, disegni, collage… per raccontare una nuova storia.
Alla scoperta di ciò che è nascosto in noi, liberando il nostro gesto, traducendo il nostro sentire.

Materiali
I partecipanti dovranno portare con sé: matite, matite colorate, acquarelli, pennarelli,
fogli layout formato A4, fogli bianchi e colorati formato A3, fogli bianchi e/o colorati formato
50×70 cm (tipo Fabriano Ingres).
Facoltativo: un brano musicale e relativo testo.

L’insegnante
Francesca Biasetton, calligrafa professionista da oltre vent’anni, si specializza in Belgio, Germania, Inghilterra e in Italia, seguendo i corsi dell’Associazione Calligrafica Italiana.
Realizza i titoli di testa per il film “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore.
In teatro è protagonista con “Abbecedario”, spettacolo in cui disegna dal vivo in videoproiezione, presentato al Festivaletteratura di Mantova (2002), Festival della Filosofia di Modena (2007) e Festival della Mente di Sarzana (2013). Ha illustrato l’omonimo volume, Premio Andersen 2003 e Premio Stregagatto 2004.
Autrice dello slogan calligrafico dei XX Giochi Olimpici Invernali, in occasione del Fuorisalone 2010 decora per Midali una serie limitata di abiti scritti a mano. Nel 2013 è stata invitata a far parte dell’Art Program di Starbucks USA. Alcune sue opere fanno parte della collezione Sammlung Kalligraphie di Berlino. Ha illustrato “All you can eat” di Chiara Lalli (Fandango Editore, 2015).
Nel 2014 è stato pubblicato il suo libro “Unique. What it says, How it looks” (Il Canneto Editore).
Visiting Professor presso NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, dal 2011 riveste il ruolo di Presidente di ACI Associazione Calligrafica Italiana.


La quota di partecipazione è di 100 euro.
Il termine ultimo per l’iscrizione e il pagamento dell’intera quota è il 5 novembre 2016.
Il corso è a numero chiuso; per le iscrizioni dell’ultimo momento non è garantita la disponibilità di posti.
Per partecipare scrivi a info@papegenova.it